I migliori tappeti e kilim lowcost

CategorieCasa e arredamento

Arredare la casa non vuol dire semplicemente scegliere i colori delle pareti, i mobili e l’impianto di illuminazione ma anche tutta una serie di elementi che conferiscono personalità all’ambiente. Nel bel mezzo degli acquisti per la propria abitazione, trovare dei tappeti lowcost di qualità sembrerebbe impossibile ma in realtà non è così: in commercio sono disponibili dei modelli che, pur essendo preziosi e di ottima fattura, vengono venduti ad un prezzo davvero conveniente!

Come scegliere il giusto tappeto per arredare la stanza che abbiamo in mente? Affidiamoci al nostro gusto personale e all’osservazione dell’ambiente che vogliamo decorare!

Tappeti vs Kilim: imparare la differenza

Tra i diversi tappeti lowcost disponibili troverete sia dei tappeti classici sia dei kilim. Qual è la differenza? I kilim sono elementi decorativi dove i fili trama e quelli di ordito vengono intrecciati e vanno a formare una superficie piana, senza la presenza dei caratteristici peli. Ne esistono di vario genere e vengono realizzati in diversi Paesi, compresi nell’area tra i Balcani dell’Europa Orientale e il Pakistan: i più comuni sono quelli persiani ma vanno molto di moda anche quelli turchi e afghani.

I tappeti tradizionali invece sono ben più noti al pubblico e anche più diffusi. Anche in questo caso quelli più popolari sono quelli persiani che si distinguono per l’annodatura molto fitta ma si può optare per prodotti di altissima qualità anche nel caso di quelli afghani, cinesi e caucasici

Come scegliere il tappeto giusto

Scegliere il tappeto non è facile come sembra. Non deve solo piacere ma deve, per questioni di spazio e di stile, essere coerente con l’ambiente nel quale si inserisce. Difatti, a differenza dei mobili e dei lampadari, i tappeti sono pezzi unici e non modificabili secondo le proprie necessità estetiche o funzionali. Come scegliere allora il tappeto giusto?

Primo step: considerare le dimensioni della stanza e la posizione rispetto agli arredi. In un salotto il tappeto posto sotto o davanti al divano e dalle diverse forme in base all’ambiente, dovrà essere sicuramente più grande del divano mentre in una sala da pranzo le proporzioni tra misure e forme del tavolo e del tappeto dovranno essere ben studiate per evitare cadute di stile.

Altro aspetto da considerare sono i colori, sia delle pareti sia dei pavimenti. A questo proposito esistono diverse regole che si possono seguire: una generale dice che un su un pavimento di colore scuro è necessario un tappeto di tonalità chiara per dare armonia alla visione d’insieme dell’ambiente e al contrario, se il pavimento è chiaro, optare per uno scuro specie se la stanza è illuminata da più fonti di luce naturale. Qualora non foste convinti di ciò, potete ragionare sull’acquisto assumendo un punto diverso: che ruolo volete dare al vostro tappeto? Se volete che sia il protagonista e che catturi subito l’attenzione allora si consigliano colori vivaci; al contrario, se avete spazi più limitati e volete farli sembrare più ampi ma comunque leggeri, i tappeti dai colori scuri sono la soluzione giusta.

I tappeti lowcost sono un vero e proprio affare e quando capita l’opportunità di acquisto non bisogna farsela assolutamente scappare!

Circa l'autore