Aprire un conto corrente per protestati: il modo migliore per farlo

CategorieEconomia

Che sia un protestato o un cattivo pagatore a richiederlo, vi è sempre possibile aprire un conto corrente, questo perché in Italia non vi è alcuna legge che vieta a chi ha avuto eventuali problematiche di recarsi presso un qualsiasi istituto di credito e farne eventuale richiesta.

La soluzione che più si ritiene ottimale è quella di procedere con la sottoscrizione di un conto online oppure di procedere con le cosiddette carte conto, questo perché ottenere la fiducia da parte degli istituti è talvolta più complicato e convincere l’apertura di un conto diventa difficile.

Un conto corrente per protestati, dove tale parola indica quel determinato soggetto che ha rifiutato il pagamento di un assegno bancario o di una cambiale, è un preciso e particolare prodotto bancario che consente ai soggetti segnalati CRIF di effettuare qualsiasi operazione, come ad esempio ricevere o mandare bonifici, avere a propria disposizione un bancomat, accreditare lo stipendio e cosi via.

Ovviamente però, vi potrebbero essere delle restrizioni dovute alla natura del soggetto che ne richiede l’apertura e le limitazioni riguardano soprattutto ciò che concerne le carte di credito, le carte di debito ed eventuali libretti di assegni; quest’ultima è giustificata perché colui che è protestato in precedenza non ha adempiuto ad una sua obbligazione, quindi gli viene vietato il rilascio degli assegni perché la fiducia riposta dall’istituto nei suoi confronti è molto bassa.

I conti correnti apribili dai protestati sono diversi ed ognuno, nonostante delle limitazioni sempre apposte, hanno delle caratteristiche che le rendono diverse dalle altre. Innanzitutto per procedere con la scelta più adeguata è opportuno guardare quante e quali operazioni si possono fare con il conto; se la sottoscrizione di questo non permette di svolgere molte attività allora non è conveniente; bisogna osservare a quale carte di debito o credito si ha accesso, se il costo di apertura di tale conto è in linea, maggiore o inferiore rispetto ai costi di un conto corrente standard me infine osservare se sarà in futuro possibile o meno trasferire il proprio conto presso un’altra banca.

Affidarsi ad un conto corrente online per protestati è più consigliato, non perché non vi è la possibilità per il cattivo pagatore di recarsi in una qualsiasi sede fisica, ma perché in questo modo i tempi di apertura e i costi di attivazione saranno sicuramente inferiori. In rete è molto semplice trovare soluzioni adatte alle esigenze dei protestati, e una tra le soluzioni più efficaci è quella dettata da Contoprotestatiservice.it.

Questo sito cerca di andare incontro alle esigenze più specifiche di chi si trova in questa spiacevole situazione finanziaria. Tra le parole chiavi che identificano il sito troviamo Sicuro, Facile e Veloce, il tutto garantito al 100%. Indipendentemente che si sia un artigiano, libero professionista, azionista, impresa pubblica o privata, in modo rapido e veloce si riceverà un proprio conto che potrà essere usato per lavorare, incassare e conservare pensione o stipendio. Il conto corrente online e le carte prepagate avranno un proprio codice IBAN, cosi da svolgere ogni qualsiasi attività finanziaria che più si desidera.

Circa l'autore